Amianto, Ona presenta Primo rapporto mesoteliomi

Conferenza domani in Senato. Onlus: 6.000 decessi l'anno

Seimila decessi l'anno per patologie riconducibili all'amianto: mesoteliomi, ma anche timori polmoniari e patologie cardiocircolatorie dovuti ad asbestosi. E' il dato reso noto dall'Osservatorio nazionale amianto (Ona), che domani alle 13:30 nella sala Nassirya del Senato presenterà i risultati del Primo rapporto mesoteliomi: "uno studio approfondito spiega l'Ona - sul numero dei decessi e delle malattie legate al micidiale killer, ma anche delle categorie professionali più a rischio, molte delle quali non vengono ancora considerate tali, come insegnati, militari e agricoltori; un rapporto realizzato grazie a un capillare e sperimentale screening sul territorio".

Il presidente dell'Ona, Ezio Bonanni, presenterà anche "un esclusivo sistema informatico di rilevazione e database interattivo che dà la possibilità ai cittadini di fare segnalazioni e indicare la presenza di malattie asbesto correlate sul territorio nazionale". Verrà inoltre illustrato il primo bilancio dell'attività del progetto Guardia nazionale amianto, partito nel maggio 2014: "un sito internet realizzato dall'Ona a disposizione degli utenti per segnalare siti contaminati sul territorio".

All'incontro parteciperanno tra gli altri il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, il vicepresidente della commissione Ambiente Gianluca Castaldi, il deputato membro delle commissioni Ambiente e Ciclo dei rifiuti Alberto Zolezzi, il senatore membro della commissione Industria Giorgio Sapori e il sostituto procuratore di Milano Maurizio Ascione. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA