Mattanza e rais, rivivono in opera pupi

In programma domenica nella tonnara di Bonagia

Redazione ANSA TRAPANI

(ANSA) - TRAPANI, 30 AGO - Affidandosi all'Opera dei pupi, attraverso "il cunto di un vecchio Rais", e a un gruppo folk che interpreta la "Cialoma" (canto popolare usato dai tonnaroti durante la mattanza), l'associazione "Salviamo le Tonnare" vuole dar voce agli uomini del mare che hanno dedicato la loro vita alla tradizionale pesca del tonno, con l'obiettivo di "Non disperdere un patrimonio che appartiene al popolo siciliano", dice l'imprenditore Nino Castiglione, presidente dell'associazione.
    Lo spettacolo, battezzato "La Torre sul mare", in programma domenica prossima, 2 settembre, alle 21 nella Tonnara di Bonagia (Valderice), allestito all'interno di una "muciara" (barca con fondo piatto usata nella pesca del tonno) è dedicato all'ultimo Rais di Favignana, Gioacchino Cataldo, scomparso un mese fa. L'iniziativa è anche l'occasione per raccogliere fondi da destinare al restauro delle "muciare", oggi abbandonate ed in stato di profondo degrado. "Vogliamo fare di Bonagia, coniugando storia, arte e cultura, un polo turistico di attrazione ed in quest'ambito si inserisce anche il progetto di rivalutare la Torre Saracena che diventerà un museo della storia del tonno", dice Nino Castiglione.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in