Saguto: Pm, parcelle milionarie gonfiate

Accusa ricorda testimonianza commercialista Andrea Dara

(ANSA) - CALTANISSETTA, 22 GEN - Una parcella "gonfiata" da un milione di euro che il giudice Saguto autorizzò a liquidare in favore di Gaetano Cappellano Seminara in quanto legale di alcune società appartenenti all'ex re della sanità privata Michele Aiello. Di questo ha parlato stamane il Pm Claudia Pasciuti nel corso della sua requisitoria al processo che si celebra all'aula bunker di Caltanissetta contro Silvana Saguto ed altri 14 imputati per la gestione dei beni confiscati, facendo riferimento alle dichiarazioni del commercialista Andrea Dara. "Secondo il commercialista - ha detto la Pm - il numero di incarichi che Cappellano Seminara riceveva gli impediva di seguire adeguatamente le delicate questioni delle aziende di Aiello. Nel 2011 inviò quattro notule a Dara relative a quelle che riteneva essere le sue spettanze, per circa un milione di euro. Dara si oppose, denunciando che quella parcella era gonfiata. Cappellano Seminara scrisse direttamente alla Saguto che nonostante i rilievi mossi emise il decreto di liquidazione".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie