Gdf sequestra beni ex reggente clan

Società edilizia e garage in cui si sarebbero svolti dei summit

(ANSA) - CATANIA, 11 DIC - Beni per 2 milioni di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Catania, in collaborazione con lo Scico, all'ex reggente del clan Ercolano, Antonio Tomaselli, 53 anni, detenuto dal novembre 2017. Secondo la Dda della Procura è stato organico alla 'famiglia' Santapaola-Ercolano e dal 2002, con questa accusa, è stato più volte imputato e condannato. Nel 2017 gli viene contestato il ruolo di responsabile operativo della cosca che lo porta anche avere scontri all'interno del clan e a organizzare tentati omicidi per mantenere e estendere la sua leadership criminale.
    In quell'occasione i carabinieri gli sequestrano anche il 'libro mastro' con la contabilità della 'famiglia' mafiosa. Le indagini patrimoniali sono state eseguite dei militari del Nucleo di Polizia economico - finanziaria di Catania. I beni sequestrati sono la Conti calcestruzzi di Misterbianco e la Etnea autoservizi, che gestisce un garage nel centro di Catania, in via Cimarosa, dove si sarebbero tenuti dei summit mafiosi.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere