Suicida ex capo ufficio Gip Palermo

Era indagato per corruzione nell'inchiesta su Zamparini

     L'ex capo dell'ufficio del Gip di Palermo Cesare Vincenti si è suicidato lanciandosi dal balcone della sua abitazione, nella zona residenziale di via Sciuti.

Vincenti e il figlio Andrea, che è avvocato, erano indagati dal giugno scorso dalla Procura di Caltanissetta per corruzione e rivelazione di notizie riservate nell'ambito dell'indagine sulla presunta fuga di notizie relativa all'ex patron del Palermo Maurizio Zamparini. L'imprenditore avrebbe appreso preventivamente di una richiesta di custodia cautelare nei suoi confronti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere