Teatro: un Pirandello in salsa partenopea in scena a Sambuca

Il 16 e 17 novembre 'Il berretto a sonagli' della compagnia Nest

(ANSA) - SAMBUCA DI SICILIA (AGRIGENTO), 14 NOV - Un Pirandello ambientato nei primi anni '50 sabato 16 e domenica 17 novembre alle 20:30, al Teatro L'Idea di Sambuca, con "Il berretto a sonagli", scritto in dialetto siciliano dall'autore di Girgenti nel 1916, in piena prima guerra mondiale, e destinato ad Angelo Musco. Oggi il testo va in scena a cura della Compagnia Nest di Napoli col titolo "Il berretto a sonagli 'a nomme 'e Dio", tradotto in una lingua del sud "con un vocabolario - avverte il regista Giuseppe Miale - che contiene il siciliano, il napoletano e certi neologismi tratti dalla lingua inglese che danno il senso preciso della presenza degli alleati in una Sicilia da poco liberata". Giuseppe Miale ha collaborato con Mario Martone per la regia de "Il sindaco del rione Sanità", ma per il decennale della Compagnia Nest ha voluto rendere omaggio a Pirandello. "Lo spettacolo- aggiunge il regista - vede al centro della vicenda il personaggio di Beatrice, moglie tradita, che denuncia a tutto il paese che suo marito se la intende con la moglie di Ciampa.
    Ciampa non tollera di passare per 'becco' e dunque la signora Beatrice deve farsi passare per pazza. Ma qui Beatrice non è una perdente, è costretta ad andare in manicomio, per salvare l'onore di tutti, ma conclude il suo ruolo recitando alcune poesie di Ada Merini, la poetessa milanese, afflitta da un disturbo bipolare, che tanto ha conosciuto le sofferenze della mente". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere