Teatro: stagione 'Massimo' a Palermo, da Wagner a Mozart

In cartellone 10 opere, 3 balletti e 4 concerti

(ANSA) - PALERMO, 12 OTT - La stagione 2020 del Teatro Massimo di Palermo, presentata oggi in conferenza stampa, si apre il 26 gennaio con il "Parsifal", ultima opera che Wagner finì di comporre a Palermo, per la regia di Graham Vick e la direzione del nuovo direttore musicale, Omer Meir Wellber. In stagione 10 opere, 3 balletti e 14 concerti. A febbraio torna sul podio Daniel Oren per dirigere il "Falstaff" di Verdi, "Nabucco" a marzo e a seguire "Roberto Devereux" di Donizetti. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha posto l'accento sulla "inquietudine di questa stagione, una fertile inquietudine che genera creatività - ha specificato - il mio testamento è questo: Siate inquieti". L'assessore regionale Manlio Messina ha annunciato una riedizione del Festival Bellini a Catania e il sovrintendente Francesco Giambrone si è detto disponibile a creare un asse Catania - Palermo per supportare il Festival, ma anche per ribadire che il Teatro Massimo "è un teatro fatto di tante anime, di relazioni con il territorio, di grandi produzioni, ma anche di interventi nei quartieri come Danisinni o Brancaccio, un teatro che non teme le battaglie civili come suggerito da 'Winter Journey' (l'opera sui migranti con musiche di Einaudi ndr)".
    Omer Meir Wellber ha presentato il suo progetto mozartiano: "Faremo la trilogia di Da Ponte, Nozze di Figaro, Così fan tutte e il Don Giovanni, in tre serate - ha detto il direttore israeliano - una legata all'altra, musicalmente e nella regia firmata da Clarac e Deloeuil, in collaborazione con il teatro di Bruxelles. Per il Parsifal farò in modo da liberare Wagner da tutte le sovrastrutture che lo appesantiscono, lasciando solo il musicista". Tra i titoli del repertorio "Manon Lescaut" di Giacomo Puccini, con il debutto palermitano di Yusif Eyvazov e Maria José Siri, e una chiusura prestigiosa con "Elektra" di Richard Strauss che annuncia un progetto che riguarderà negli anni seguenti proprio Strauss. Per "Elektra" sul podio Gabriele Ferro, nominato direttore musicale a vita. Tra i balletti "Coppelia", "Les liaisons dangeureuses" e "Il lago dei cigni".
    Per la stagione concertistica prevista l'integrale delle sinfonie di Beethoven, in occasione dei 250 anni dalla nascita.
    Forti sconti per gli under 35, per gli abbonati al Teatro Biondo, eliminati i diritti di prelazione e possibilità di rateizzare gli abbonamenti.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      vai

      ANSA ViaggiArt

      Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

      Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

      Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)