Musica: Buzzurro e Costa in tour con le loro chitarre

Il 4 ottobre a Napoli, il 5 ad Agrigento e il 6 a Palermo

(ANSA) - PALERMO, 02 OTT - Un duo d'eccezione quello che solcherà i palchi di tre diverse città nell'arco di pochi giorni. Un tour proposto da due grandi artisti di fama internazionale. Francesco Buzzurro e Yamandu Costa insieme con "International Guitar Night 2019" per festeggiare il cinquantesimo compleanno del chitarrista siciliano, di rientro dall'esibizione in Giappone. Gli appuntamenti toccheranno tre tappe. Il 4 ottobre al Teatro Sannazzaro di Napoli alle ore 20.30, per continuare il 5 ottobre al Teatro Pirandello di Agrigento alle 20.30 ed infine il 6 ottobre al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo alle ore 18.00, già sold out. Due tra i più grandi chitarristi al mondo su un solo palco. Francesco Buzzurro con un repertorio originale di sue composizioni ispirato dal mediterraneo, Yamandu Costa e i suoi ritmi sudamericani ed il terzo atto che vede insieme i due maestri della chitarra. Yamandu è giovane gaucho e figlio d'arte, il padre chitarrista oltre che trombettista e la madre cantante con sangue veneto, di cognome Marcon. Nella sua musica si alternano choro, baião, chamamé, ma anche porro colombiano, un accattivante e lieve intreccio di bossa, musica cubana e improvvisazione jazzistica. Francesco Buzzurro appassionato di chitarra classica e jazz, è stato definito dal Maestro Ennio Morricone "tra i più grandi al mondo perché capace di far fruire a tutti la musica colta". Apprezzato grazie al suo approccio orchestrale alla chitarra, possiede uno stile trasversale che abbraccia il genere classico, il jazz e quello folkloristico.
    L'artista siciliano inoltre ha in programma altre performances in giro per il mondo tra cui San Pietroburgo ed ancora in Germania.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        vai

        ANSA ViaggiArt

        Al confino a Ustica, testimonianze antifasciste

        Tra il 1926 e il 1927 nella piccola isola vennero confinati molti esponenti della sinistra italiana, da Gramsci a Bordiga. La testimonianza del loro passaggio in una mostra a Palermo

        Confino degli antifascisti a Ustica, mostra di foto a Palermo (ANSA)
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere