Teatro: Inferno nelle viscere di Ragusa

Applausi al dramma del regista Anfuso nelle Cave di Gonfalone

(ANSA) - RAGUSA, 25 MAG - "Una grande emozione per il debutto a Ragusa, con una elettrizzante pioggia d'applausi". Al termine della "prima" dell'Inferno di Dante nelle Latomie di Cave Gonfalone a Ragusa, il regista Giovanni Anfuso, che è anche autore della drammaturgia, era "esausto" ma, nonostante la sua cura maniacale dei particolari, "molto soddisfatto". "Gli attori, gli artisti del fuoco, i danzatori, ma anche i tecnici - ha detto - hanno dimostrato un'altissima concentrazione dando vita a uno spettacolo sul filo della perfezione". Per il sindaco Giuseppe Cassì è stato "un giorno di festa per Ragusa anche perché sono state riaperte e rese fruibili le Latomie di Cave Gonfalone, chiuse da tempo". "Questo luogo magico - ha aggiunto - si trova nelle viscere di Ragusa, ricca di questi antri. E il nostro intendimento è proprio quello di valorizzare la città sotterranea". Tra gli spettatori anche l'assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo: "siamo vicini ai grandi eventi come Inferno che fanno grande la nostra Sicilia". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere