Falcone: sorella, ragazzi sono risposta

Dopo le defezioni all'aula bunker di Musumeci, Fava e Orlando

(ANSA) - PALERMO, 24 MAG - "La risposta migliore la danno le migliaia di ragazzi che sono arrivati a Palermo da tutta Italia.
    Hanno riempito una città. Alle polemiche risponde l'entusiasmo dei giovani, segno che stiamo seminando bene".
    Il giorno dopo le cerimonie organizzate per commemorare il 27esimo anniversario della strage di Capaci Maria Falcone, sorella del giudice e presidente della Fondazione che del magistrato prende il nome, fa un bilancio della giornata. Il riferimento di Maria Falcone è alle defezioni, per ragioni diverse, dalla cerimonia organizzata dalla Fondazione nell'aula bunker dell'Ucciardone, del presidente dell'Antimafia regionale Claudio Fava, del governatore Nello Musumeci e del sindaco Leoluca Orlando. "Fare polemica su chi dovesse salire sul palco e sulle scalette - dice - mi pare piuttosto riduttivo. Ribadisco poi un'altra cosa: le presenze istituzionali nazionali, parlo dei ministri, sono una costante di tutti i 23 maggio. La lotta alla mafia senza le istituzioni e la politica certo non si può fare".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere