Paziente aggredisce medico in ospedale

Colpito alla testa in reparto di ortopedia. Asl,fatto gravissimo

     Un medico è stato aggredito da un paziente, che lo ha colpito alla testa con un oggetto, mentre era in servizio nel reparto di ortopedia dell'ospedale di Acireale. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri della locale compagnia che hanno avviato le indagini. "È un fatto gravissimo che si aggiunge al novero degli episodi di violenza ai danni di operatori del servizio sanitario - ha commentato il direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale (Asp) Catania, Giuseppe Giammanco - non ci sono ragioni o spiegazioni plausibili per simili atti che condanniamo in modo fermo. Mi sono accertato delle condizioni di salute del collega al quale esprimiamo tutta la nostra vicinanza. Ringrazio i carabinieri per il pronto intervento che ha evitato conseguenze peggiori". 

  I carabinieri hanno arrestato il ricoverato nel reparto di ortopedia dell'ospedale di Acireale che ha aggredito, colpendolo alla testa, un medico mentre era in servizio. La notizia è confermata dall'assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza.  "Ho appreso che i carabinieri di Acireale hanno arrestato l'autore dell'aggressione nei confronti del medico ortopedico - afferma l'assessore Razza - un soggetto che non posso che definire: criminale. L'episodio è avvenuto in un reparto dell'ospedale di Acireale e segna il livello di inciviltà che si può raggiungere se non si pone un argine a questa recrudescenza di violenza nei confronti dei camici. Ringrazio, ancora una volta, le forze dell'ordine e - chiosa l'assessore Razza - auspico un giudizio per direttissima ed una condanna esemplare per l'autore di questo gesto ignobile". 
    E' ricoverato con la prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita, il medico ortopedico aggredito questa mattina nell'ospedale di Acireale. A colpirlo più volte alla testa con delle forbici prelevate dalla sala gessi dove era in attesa un paziente di 35 anni ricoverato da ieri per una contusione a una caviglia. I carabinieri di Acireale lo hanno arrestato e inviato una relazione alla Procura di Catania anche per la valutazione del reato da contestare. Già da ieri dall'ospedale erano stati allertati i carabinieri per l'atteggiamento aggressivo dello stesso paziente, ma gli allarmi erano poi rientrati. Stamattina l'aggressione in sala gessi dove l'uomo era in attesa del medico che doveva procedere alla fasciatura della caviglia dopo un consulto col primario del reparto. Il 35enne quando l'ortopedico è rientrato in sala ha reso la forbice e lo ha colpito ripetutamente alla testa. Sul posto sono subito intervenuti carabinieri della compagnia di Acireale che hanno bloccato l'uomo e lo hanno arrestato

  "Sono molto scossa, ho appena saputo di un'altra aggressione a un medico, colpito alla testa da un paziente, ad Acireale. Fare il medico sta diventando un atto di eroismo ultimamente, soprattutto nei pronto soccorso". Così il ministro della Salute Giulia Grillo, nel corso della presentazione della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale a proposito di una nuova aggressione che ha avuto come vittima un medico, in provincia di Catania. "Questa situazione - ha aggiunto - sta diventando veramente pesante. Vediamo come possiamo affrontarla in modo concreto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere