Migranti, 73 salvati davanti alla Libia

Erano su gommone che stava affondando, oggi arrivo a Messina

La Aquarius, la nave di soccorso umanitario noleggiata da Sos Mediterranee e gestita in partnership con Medici Senza Frontiere, ha tratto in salvo 73 persone da un gommone sovraccarico nelle acque internazionali al largo della Libia. Malgrado avesse mostrato la propria disponibilità a proseguire l'attività di ricerca e salvataggio, la Aquarius ha ricevuto l'istruzione dalle autorità competenti di lasciare la zona Sar e fare rotta a nord senza rinvii. Questo mentre le condizioni meteorologiche favorevoli rendono probabili altri viaggi pericolosi. La nave approderà stamane a Messina.

Tra i 73 naufraghi ci sono 12 donne, tra cui due in gravidanza, e 12 minori, inclusi sette non accompagnati. All'alba di sabato la Aquarius era tornata nelle acque internazionali a nord della Libia dopo lo sbarco, il 10 maggio scorso, di 105 persone nel porto di Catania.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.