Ucciardone intitolato a mar. Di Bona

A Palermo cerimonia alla presenza dei familiari e di Consolo

   Con la scopertura della targa da parte della moglie Rosa Cracchiolo e dei figli Giuseppe, Alessandro e Ivan, da oggi il carcere palermitano dell'Ucciardone è intitolato al maresciallo degli agenti di custodia Calogero Di Bona, ucciso dalla mafia il 28 agosto 1979.
    Sulla targa, posta sulla facciata dell'ingresso dell'edificio, il capo Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Santi Consolo, ha deposto una corona di alloro. "L'intitolazione è un'affermazione di verità e giustizia - ha detto Consolo - Va ricordato che magistrati valorosi come Rocco Chinnici da subito capirono la valenza aggressiva di quell'omicidio e indagarono e poi, grazie alle acquisizioni successive, si è arrivati a una verità storica che è stata consacrata anche con riconoscimenti al merito quale la medaglia d'oro consegnata dal presidente della Repubblica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere