• Regionali Sicilia, Cancelleri: 'Musumeci ammicca a sinistra? Fa ridere'

Regionali Sicilia, Cancelleri: 'Musumeci ammicca a sinistra? Fa ridere'

Candidato M5s al Forum ANSA, preoccupato perché è indietro

"Nessuna alleanza post-elettorale con gli altri partiti" in Assemblea regionale anche in assenza di una maggioranza, neppure accordi con "chi dice di avere punti di convergenza con noi". E chi "vorrà sostenere le nostre proposte di legge", avverte Giancarlo Cancelleri, "sappia fin da subito che non daremo in cambio nulla, né assessorati né poltrone di sotto-governo". Sgombera così il campo dalle voci di possibili intese parlamentari all'indomani del voto il candidato del M5s a governatore in Sicilia, che nel corso del forum organizzato dall'ANSA, tratteggia la linea del suo programma di governo in caso di vittoria elettorale - mettendo tra le sue priorità il lavoro attraverso il sostegno alle imprese, la sanità e le infrastrutture - e attacca quello che considera il suo maggior rivale, Nello Musumeci, candidato del centrodestra.

"Fa ridere l'invito che ha fatto agli elettori del centrosinistra per il 'voto utile'. E' evidente che Musumeci sia preoccupato perché sa di essere indietro, così si spinge persino a chiedere alla sinistra di votarlo: vi immaginate uno di sinistra che vota per Miccichè, Cuffaro e Genovese? - incalza Cancelleri - Altro che 'usato garantito', l'esperienza di Musumeci è un 'bidone garantito', con lui ci sono quelli che hanno distrutto la Sicilia, tra questi anche Gaetano Armao che fu assessore di Raffaele Lombardo e Roberto Lagalla che ha procurato danni enormi alla sanità da assessore di Cuffaro". Quindi rilancia sugli "impresentabili": "Musumeci fa il Ponzio Pilato invitando a non votare gli 'impresentabili' delle sue liste ma è stato proprio lui a volere i voti di queste persone, alcune delle quali sono accusate di voto di scambio: è così, perché ha firmato il modulo di collegamento tra lui e le liste con gli 'impresentabili'". Liste che lo preccupano: "Possono inquinare il voto, per questo abbiamo chiesto l'intervento degli osservatori Osce per monitorare le elezioni". E a chi lo critica ritenendolo incompetente, Cancelleri risponde: "Io non insulto gli avversari, altri invece lo fanno con me: "sono stato accusato di essere come l'Aids, di nutrirmi del sangue umano, di essere solo un geometra. No, ho fatto anche il magazziniere sporcandomi le mani di grasso. Questo Paese è fondato sui titoli di studio oppure sull'onestà e la credibilità?".

E ancora: "Dicono che sono incompetente, ma io non ho mai governato la Regione, dunque mettetemi alla prova. Incompetenti sono quelli che hanno dimostrato di esserlo: Miccichè, Cuffaro, Genovese e i tanti volti vecchi e riciclati che sostengono Musumeci". Assieme alla sanità che "è da ricostruire perché tutti sanno che in Sicilia non funziona basta guardare le liste d'attesa negli ospedali pubblici con i cittadini costretti a pagare i privati con un business che noi spezzeremo", Cancelleri annuncia due interventi che riguardano i palazzi del potere: "Avvierò lo spoils system dei dirigenti generali della Regione, chi ha guidato i dipartimenti starà fermo un turno e darà spazio ai tanti, tra i 1.400 dirigenti, messi ai margini in questi anni per giochi di partito pur avendo le competenze. E sostituirò subito il segretario generale della Regione Patrizia Monterosso, perché in questo ruolo non può rimanere una persona che ha guai giudiziari".

Quindi, "una bella cura dimagrante all'Ars, con lo spostamento del fondo pensioni dal bilancio del Parlamento a quello della Regione, in questo modo non solo allineiamo l'Assemblea agli altri Consigli regionali ma riduciamo i costi, anche attraverso l'abolizione dei vitalizi con un risparmio di 1,7 milioni e il taglio delle indennità dei deputati recuperando in questo caso altri 3,5 milioni di euro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA