Ciocca, pescatori Anna madre abbandonati

''Ambasciata in Tunisia ha affrontato in modo debole vicenda''

(ANSA) - MAZARA DEL VALLO (TRAPANI), 7 OTT - "Quanto accaduto a Giacomo e a Salvatore non deve accadere ad altri. Quando, trovandomi in Tunisia per capire meglio la questione dell'intensificarsi dell'arrivo in l'Italia di migranti da quel Paese ho saputo della vicenda dell'Anna Madre e dei suoi marittimi sono rimasto basito trovando i nostri due connazionali abbandonati". Lo ha detto l'eurodeputato della Lega Nord Angelo Ciocca partecipando alla conferenza stampa alla quale, nella Casa del pescatore a Mazara del Vallo (Tp), erano presenti armatori ed equipaggio del peschereccio mazarese Anna Madre. Per Ciocca l'ambasciata italiana in Tunisia avrebbe affrontato in "modo debole la vicenda". L'europarlamentare ha aggiunto: "L'ambasciata, da me contattata, mi sembrava distaccata da questa situazione e quando ho chiesto all'ambasciatore se era andato a trovare i nostri marittimi mi ha risposto di no. Allora ho deciso io di andarli a trovare''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere