A Palermo Festival letterature migranti

Sindaco Orlando, Parlamento approvi legge su Ius soli

(ANSA) - PALERMO, 4 OTT - "Rivolgiamo un appello al parlamento nazionale perché approvi al più presto lo ius soli.
    Palermo è più avanti nella cultura dell'accoglienza come ricorda l'iniziativa di oggi". Con queste parole del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, si è aperta la terza edizione del festival delle letterature migranti suggellata dall'inaugurazione al porticciolo della Cala di Palermo del "Lungomare delle migrazioni". Qui otto targhe toponomastiche, realizzate dalla ceramista Susanna De Simone in lingua italiana, inglese, francese, spagnola, araba, ebraica, tamil e cinese sono state poste per ricordare l'approdo più antico della città, punto d'incontro di popoli e culture. Le targhe riportano anche dei codici Qr con informazioni storiche.
    "Questo è il luogo dove da migranti si diventa palermitani - ha aggiunto Orlando - e questa iniziativa avviene all'indomani della strage di Lampedusa e nel giorno di San Francesco una forma di riconoscenza nei confronti di Papa Bergoglio che si è espresso sul tema".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere