Cittadinanza a stranieri, operazione Ps

Coinvolti dipendenti comuni Augusta e Vittoria

(ANSA) - SIRACUSA, 18 MAG - Gli agenti del commissariato di Augusta hanno eseguito sette misure cautelari nei confronti di altrettanti soggetti accusati, a vario titolo, di aver favorito la concessione della cittadinanza italiana a stranieri che non avevano i requisiti richiesti dalla normativa vigente. Tra gli arrestati anche dipendenti dei comuni di Floridia e di Augusta. Sono almeno 500 i brasiliani che hanno ottenuto la cittadinanza italiana non avendo i requisiti pagando una cifra in media di 3.500 euro ad un'agenzia disbrigo pratiche di Augusta. Il titolare di 43 anni, È scattata stamane l'operazione Cleber Zanatta, è finito in carcere nell'ambito dell'operazione "Siracusa meravigliao". Ai domiciliari la moglie Sabrina Dos Santos, 32 anni, ed il fratelli Diego Zanatta, 29 anni. Tutti ritenuti responsabili di corruzione, auto-riciclaggio e favoreggiamento alla permanenza illegale nel territorio dello stato di cittadini stranieri. Ai domiciliari anche Antonio Mameli, 66 anni, impiegato all'ufficio servizi demografici del comune di Augusta; Angelo Zappulla, 64 anni, responsabile dell'ufficio stato civile del comune di Floridia; Carmelo Lo Giudice, 62 anni, impiegato nel'ufficio stato civile del comune di Floridia. Sono accusati in qualità di pubblici ufficiali, di aver ricevuto denaro dai fratelli Zanatta per compiere o aver compiuto atti contrari al dovere d'ufficio. Destinatario della misura dell'interdizione dai pubblici uffici, un impiegato del Comune di Siracusa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere