Urbanistica: presentata operazione recupero Vucciria Palermo

A sottoscriverla per un milione di euro 15 privati

(ANSA) - PALERMO, 11 MAG - Un intervento di restauro per salvare dal degrado il cuore del mercato della Vucciria, la piazza Garraffello, a cura di privati cittadini che in 15 hanno formato una cordata che ha investito in tutto un milione di euro nell'operazione, a costo zero per il Comune. Ammonta a sette milioni di euro la stima complessiva del progetto, aperto a future sottoscrizioni e presentato dal sindaco Leoluca Orlando e dall'assessore Emilio Arcuri questo pomeriggio, a Palazzo delle Aquile, insieme a un gruppo di privati investitori. A essere coinvolti nell'impresa di "Rigenerazione urbana", infatti, come è stata definita dal sindaco, saranno circa 8000 metri quadri costituiti da gran parte di immobili disabitati e degradati. I privati sono coordinati dallo studio di "Architettura PI5".
    "L'auspicio è riqualificare un mercato meta di turisti che da tutto il mondo cercano e non trovano odori, sapori e colori del celebre quadro di Guttuso - ha detto Arcuri - In una seconda fase sarà inserita anche la 'Loggia dei Catalani', ultima quinta della Piazza che si presta ad ipotesi di architettura contemporanea".
    "La proprietà della Loggia e dei palazzi intorno è parcellizzata, - spiega Mario Li Castri, architetto e dirigente del Comune per la riqualificazione urbana - su questo si stanno mettendo a punto altre modalità di intervento". Non si esclude un concorso internazionale di idee, una volta effettuato l'esproprio per intero della Loggia dei Catalani. Lo strumento normativo che ha permesso di realizzare l operazione è la Legge regionale 71/1978 che prevede l'esproprio per pubblica utilità una volta raggiunto il 70% della proprietà. Dalle intenzioni dei progettisti, emerge l'idea di ricavare un albergo dalla Loggia, mentre a palazzo Sperlinga dovrebbe sorgere un museo. Tra le istanze sollevate dai giornalisti presenti sul progetto di riqualificazione c'è anche il futuro delle opere realizzate finora dall'artista austriaco Uwe Jaentsch. "Uwe è un artista del Novecento e abita in uno degli appartamenti che abbiamo acquisito - ha detto Giovanni Tranzitta, architetto che ha partecipato all'operazione di investimento - sul come recuperare i segni della street art che negli anni ha avuto come palcoscenico la Vucciria, è un problema che ci stiamo ponendo".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Filippo Sirchia - Target Agenzia Investigativa

Agenzia Investigativa Target di Siracusa: L’utilità di un ruolo a difesa e tutela delle aziende

La protezione preventiva contro il falso o la frode alla base del successo di un’attività.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere