Torna a splendere Casina cinese Palermo

Restaurati grazie a Gioco Lotto 25 preziosi lampadari del '700

(ANSA) - PALERMO, 7 FEB - Tra il 1806 e il 1807 al magazzino del Molo di Palermo arrivarono 174 casse: contenevano gli arredi di pregio che Ferdinando IV e Maria Carolina d'Austria destinavano alle loro nuove residenze siciliane: la Casina "alla Cinese", il Sito di Ficuzza e il Casino di Solanto. Nelle casse, tra tavolini intarsiati, sete, vasi cinesi, quadri, c'erano anche straordinari lampadari di fattura diversa. Pallido alabastro, cristalli scintillanti, bronzo antico, foglia d'oro, dettagli in seta. Venticinque lampadari in tutto, molto degradati: sono ritornati alla loro funzione, restituendo di fatto la luce alla Casina Cinese. L'intervento è stato reso possibile grazie alla partnership de Il Gioco del Lotto. Stamane la presentazione alla stampa. "E' un intervento di particolare rilievo - spiega Carlo Vermiglio, assessore regionale ai Beni culturali - perchè ha ridato luce e splendore alla Casina cinese, una delle architetture che suscita maggiore interesse e curiosità nei visitatori e nei turisti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere