Fotografia: 'Riflessioni in chiaroscuro', in mostra a Palermo

Immagini e poesie di Michele Ginevra che evocano emozioni

(ANSA) - PALERMO, 21 GEN -  "Un viaggio che utilizza un insolito doppio mezzo di trasporto: la scrittura, con le parole che si fanno versi, aforismi o semplicemente riflessioni, e la fotografia con le immagini in bianco e nero - ma anche con i tanti toni di grigio - metafora di ciò che sta dentro di noi; ed a colori, che ci riportano invece a tutto ciò che ci circonda e che fa parte della nostra vita quotidiana, così come la percepiamo sensorialmente". Con queste parole Michele Ginevra, medico-fotografo definisce la sua mostra "Riflessioni in chiaroscuro" che sarà inaugurata venerdì prossimo alle ore 18:30, al Magneti Cowork in Via Emerico Amari, 148 Palermo.
    Interverranno Giovanni Franco, giornalista dell'ANSA e gli organizzatori Giuseppe Pignatone e Carmelo Di Gesaro. Esposte 40 fotografie corredate da testi. "Una scelta che deriva dalla consapevolezza che l'abbinamento immagine-scrittura è qualcosa di molto soggettivo: - prosegue Ginevra - una foto può evocare una riflessione, un pensiero, un'emozione che si può tradurre anche in parole e viceversa; ma questo è un sentire del tutto personale che non può essere generalizzato né tanto meno forzato".
    "L'autore degli scatti esposti in questa mostra - afferma Giovanni Franco - è un poeta dell'immagine che sa coniugare e fondere in modo raffinato paesaggi e scorci della Sicilia in una simbiosi con le parole. Ingredienti che portano lo spettatore a vagare con la mente in mondi onirici al di là dello sguardo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere