Migranti: incontro con Msf a Una Marina di libri

Domani 9 giugno alle 18 testimonianza due operatori umanitari

(ANSA) - PALERMO, 8 GIU - Nell'ambito della 7/a edizione della manifestazione "Una marina di libri - Festival del libro", Medici Senza Frontiere- Gruppo Palermo organizza domani alle ore 18.00 presso l'Orto botanico di Palermo un incontro sul tema migrazione con la testimonianza di due operatori umanitari impegnati nei progetti di Msf in Sicilia. Sarà un'occasione per conoscere da vicino l'azione umanitaria della più grande organizzazione medico umanitaria indipendente al mondo.
    Francesco Nuccio, capo redattore Ansa Sicilia, intervisterà Fabio Gianfortuna, psicologo e responsabile medico e Maria Cristina Manca, antropologa, impegnati nel progetto di Msf a Trapani, sull'emergenza migrazione e gli interventi su questo fronte dell'organizzazione umanitaria nel Mediterraneo e in Italia.
    Negli ultimi anni Msf ha aumentato i propri sforzi per soccorrere le popolazioni in movimento, nei paesi colpiti dalle crisi e lungo tutto il percorso di fuga. Oggi offre assistenza medico-umanitaria a sfollati, rifugiati e richiedenti asilo in più di 30 Paesi. In Europa ha triplicato i propri progetti per rispondere ai bisogni di rifugiati e migranti e lavora in Grecia, Balcani, Italia, Francia. Nel 2015 ha preso la decisione senza precedenti di avviare attività di ricerca e soccorso nel Mediterraneo centrale e nel Mar Egeo.
    Medici Senza Frontiere è la più grande organizzazione medico-umanitaria indipendente al mondo. Nel 1999 è stata insignita del Premio Nobel per la Pace. Opera in oltre 60 paesi portando assistenza alle vittime di guerre, catastrofi naturali ed epidemie. www.medicisenzafrontiere.it (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere