A Palermo corteo contro governo Crocetta

Organizzatori si richiamano a parola d'ordine rivolta del Vespro

(ANSA) - PALERMO, 30 MAR - Annunciata da alcuni giorni con manifesti comparsi sui muri di Palermo, è partita da piazza Verdi la "marcia contro il governo Crocetta" come la definiscono gli aderenti alla manifestazione che sventolano bandiere della Sicilia e striscioni No Triv, No muos, No Inc (No inceneritori).
    Studenti, precari, lavoratori, disoccupati due mesi fa hanno creato la pagina facebook "Antudo", parola d'ordine usata per la prima volta durante i Vespri siciliani del 1282. Da questa iniziativa è scaturita la manifestazione di oggi.
    In testa al corteo, diretto in piazza indipendenza, c'è uno striscione con la scritta "Crocetta vattinni". La data prescelta, dicono gli organizzatori, non è casuale: il 30 marzo 1282 si accendeva la rivolta del Vespro. "Definendo la sua vittoria alle elezioni regionali come l'inizio della rivoluzione per la Sicilia e la fine di clientele, corruzioni, complicità, blocchi di potere del passato, il nostro governatore ha ingannato il suo popolo", si legge in un comunicato di Antudo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere