Musica: Il contrabassista Rosciglione al Finocchiaro Palermo

Sabato 12 marzo in concerto con Amoroso, Ricotta, Calì e Vitale

(ANSA) - PALERMO, 11 MAR - il contrabbassista Giorgio Rosciglione è diventato un ospite fisso delle stagioni del Teatro Finocchiaro di Palermo. Un ritorno a casa visto che il musicista, ormai ultra settantacinquenne, è nato nel capoluogo siciliano, abbandonato per volare a Roma ed entrare, anni dopo, nell'Orchestra della Rai. Sabato sera (12 marzo) alle 21,30, nella sala di via Roma, Rosciglione affronterà i grandi standard jazz e pop, creando una vera e propria atmosfera da jazz club.
    Ad accompagnarlo, Benedetto Amoroso alla tromba, Giuseppe Ricotta al pianoforte e Sergio Calì alla batteria, oltre alla vocalist Anita Vitale.
    Reduce da nuovi grandi successi con il nuovo progetto della Rosciglione Family, il contrabbassista si affida ad un repertorio che ripercorrerà gli standard più belli ed emozionanti legati ai suoi oltre cinquanta anni di carriera: dalle infinite presenze nell'Orchestra della Rai alle collaborazioni con grandi del panorama internazionale come il gigante della tromba Freddie Hubbard.
    Giorgio Rosciglione, palermitano, ha studiato da autodidatta prima di avvicinarsi alla New-Jazz-Society di Claudio Lo Cascio: era il 1956, tredici anni dopo vola a Roma dove registra le più belle colonne sonore di Ennio Morricone, Armando Trovaioli, Piero Piccioni, Nino Rota. Dopo aver girato il mondo dei festival e aver collaborato con gli artisti più importati, entra nell'Orchestra della Rai. E' un "giovane della musica" che spesso accompagna in concerto la figlia Fabiana, apprezzata vocalist. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere