Libri, 'il Microcredito in Sicilia'

Nell'isola concessi 540 finanziamenti per complessivi 1,7 mln

(ANSA) - PALERMO, 5 MAR - Gli strascichi della lunga crisi hanno aumentato il numero delle famiglie in condizione di povertà, accrescendo in tal modo la loro vulnerabilità dal punto di vista finanziario. La fragilità finanziaria è stata attenuata grazie al microcredito, uno strumento che ha svolto una funzione sociale poiché ha consentito a persone in condizioni di povertà ed emarginazione, cui spesso è preclusa la possibilità di ottenere credito bancario, di accedere ai servizi finanziari a condizioni e con modalità che non ne mortifichino la dignità umana, non ne aggravino la situazione finanziaria e ne favoriscano la crescita. L'argomento è trattato nel libro "Il Microcredito in Sicilia. Un modello di credito sociale" (edito da Aracne Editrice di Roma) scritto da Giambattista Pepi, giornalista e saggista, coordinatore editoriale di Finanza & Sviluppo, inserto della Domenico Sanfilippo Editore Spa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere