Libri: la poetica di "Accordi" in un inedito di Consolo

Presentato a Sant'Agata di Militello, edito da Zuccarello

(ANSA) - PALERMO, 23 FEB - Un Vincenzo Consolo inedito. Dagli archivi dello scrittore autore del "Sorriso dell'ignoto marinaio", si disvela un aspetto inusitato di poeta. "Accordi" è la raccolta di poesie pubblicata dall'editore Zuccarello. Il volume è stato presentato nelle sale del castello Gallego di Sant'Agata di Militello. Un luogo e un editore, paradigmatici nell'opera di Vincenzo Consolo. Il castello Gallego fa da sfondo al romanzo che ha reso celebre lo scrittore siciliano "Il sorriso dell'ignoto marinaio". La sede dell'editore Zuccarello è il luogo del riscontro del giovane Consolo e del poeta Lucio Piccolo. Come raccontato tra le pagine de "Le pietre di Pantalica". Le poesie erano custodite in un cassetto dello scrittoio di Consolo nella sua casa milanese. Una serie di liriche che Consolo, aveva curiosamente assemblato in maniera artigianale. Un'insolita serie di fogli battuti con la sua storica Olivetti. "Un Consolo insolito, privato, intimo. Un tratto poetico che lo scrittore premio Strega nel 1992, aveva consegnato alla discrezione di un cassetto segreto", ha spiegato Concetto Prestifilippo durante la presentazione dell'opera. Il libro è stato realizzato con una fattura attenta. Carta prodotta con un antico processo artigianale e cucita con un bizzarro filo da pescatore. In copertina, un'incisione del pittore Mario Avati.
    La grafica è stata realizzata da Giulia Tassinari. Il volume è stato stampato in cento esemplari numerati. Prevista una successiva ristampa commerciale della raccolta. Il libro è stato curato da Claudio Masetta Milone e da Francesco Zuccarello.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere