Ironia Lercio,Messina Denaro nel Gabibbo

Giornale online satirico diffonde falsa notizia

       (ANSA) - PALERMO, 4 FEB - ''Arrestato il superlatitante Messina Denaro. Dal 1993 si nascondeva dentro il Gabibbo''. E' il titolo di una articolo del giornale satirico online Lercio - uno dei più cliccati del web - che ironizza sulla cattura, ovviamente falsa, del boss trapanese Matteo Messina Denaro. ''Nessuno poteva immaginare - scrive il sito - che tutti quegli uomini in divisa fossero lì per lui, il Gabibbo.... Dopo aver tentato una breve fuga, accompagnata da risate finte e pernacchie, è stato bloccato e ammanettato.... Ma le sorprese non erano finite: sotto quella maschera, che tutti almeno una volta nella vita abbiamo sognato di prendere a calci, si nascondeva Matteo Messina Denaro, uno dei principali ricercati al mondo''. ''Le autorità hanno anche rivelato - prosegue l'articolo sul finto arresto - che il boss comunicava con i reggenti del suo clan tramite quelli che negli anni sarebbero diventati dei veri e propri tormentoni: 'mandateci le vostre segnalazioni' significava 'fatemi sapere come vanno i nostri affari', ogni volta che pronunciava la parola 'besugo' un rivale doveva essere ucciso e il testo della 'Fu Fu Dance' conteneva precise indicazioni su come pilotare le elezioni in favore di 'Forza Italia' (l'elenco completo dei messaggi si trova sul sito dei servizi segreti)''. 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere