Disinnesco bomba, piano evacuazione

Domenica alle 6 inizio operazioni, due centri accoglienza

(ANSA) - PALERMO, 29 GEN - Cominceranno domenica, a partire dalle 6, le operazioni di evacuazione dall'area circostante il Castello a mare di Palermo per il disinnesco, da parte dell'esercito, di una bomba di fabbricazione americana di circa 270 kg, risalente alla seconda guerra mondiale. In particolare, dalle 9 il suono di una sirena segnalerà l'entrata in azione degli specialisti del quarto reggimento genio guastatori che rimuoveranno dapprima le due spolette, per poi trasportare l'ordigno disattivato nella cava di Pian dell'Occhio dove si procederà al brillamento. Tutta l'area del porto di Palermo e gran parte del centro storico, per un raggio di 400 metri dal luogo del ritrovamento, sarà evacuata secondo il piano di protezione civile che prevede due centri di accoglienza temporanea uno nella Scuola Federico II e il secondo nel plesso Oreto. In tutto dovranno spostarsi 3.200 persone. I mezzi pubblici locali assicureranno il trasporto di quanti non possono allontanarsi dall'area con un mezzo proprio. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere