Cameraman morto a Madrid, Bruzzone da Pm

La criminologa è consulente della famiglia della vittima

(ANSA) - PALERMO, 27 GEN - La criminologa Roberta Bruzzone, consulente della famiglia del cameraman palermitano Mario Biondo, trovato morto impiccato nella sua abitazione di Madrid a maggio del 2013, ha visionato questa mattina le foto del corpo del giovane insieme al medico legale Paolo Procaccianti, nominato dai pm che sul decesso, archiviato in un primo tempo come suicidio dalle autorità iberiche, stanno indagando.
    Le immagini del cadavere sono state consegnate ai sostituti procuratori palermitani Geri Ferrara e Claudio Camilleri dagli investigatori spagnoli durante l'ultima rogatoria effettuata a Madrid. Le immagini mostrano il giovane cameraman impiccato con una pashmina di seta legata al collo e fissata a una libreria.
    Biondo era sposato con una nota giornalista spagnola, Raquel Sanchez Silva, che i due magistrati sono tornati a interrogare per la seconda volta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere