Teatro: al Biondo per La discesa agli inferi dell'Odissea

Fino al 25 gennaio in scena lo spettacolo con Davide Enia

(ANSA) - PALERMO, 21 GEN - Grande successo ieri sera nella sala Strehler del teatro Biondo di Palermo per il debutto palermitano di Davide Enia nella sua interpretazione del Canto XI dell'Odissea, "La discesa agli inferi", parte del progetto "Odissea - un racconto mediterraneo" del Teatro Pubblico Ligure di Genova, voluto e diretto da Sergio Maifredi. Lo spettacolo, che sarà replicato a partire fino a domenica 25 gennaio, era molto atteso dal pubblico del "Biondo" perché riportava a Palermo, dopo tanti anni, un grande artista che ne è figlio, e perché il progetto "Odissea" del Teatro Pubblico Ligure, che pure ha girato l'Italia, non si era ancora mai fermato a Palermo. Davide Enia cha presenyayo la sua lettura di uno dei Canti dell'Odissea più complessi e suggestivi, impreziosito dalla sua personale e affabulatoria recitazione, caratterizzata dall'uso dell'antica tecnica siciliana del "Cunto" e da una grande energia mimica sul palcoscenico.
    In sala, ad assistere allo spettacolo, seduta tra il direttore artistico del "Biondo" Roberto Alajmo e quello del Teatro Pubblico Ligure Sergio Maifredi, c'era Maddalena Crippa. Quasi un passaggio di testimone quello tra i due attori. La Crippa, infatti, lunedì 8 febbraio sarà protagonista in un altro Canto dell'Odissea, il XXIII "Penelope", al teatro Garibaldi di Enna, dove il progetto "Odissea - un racconto mediterraneo" è inserito nel cartellone di quella stagione artistica e prevede, dopo aver proposto già la recitazione di Tullio Solenghi l'11 gennaio, e dopo quello con Maddalena Crippa dell'8 febbraio, altri due appuntamenti: mercoledì 30 marzo Amanda Sandrelli nell'episodio de "La ninfa Calipso", Canto V; sabato 9 aprile Giuseppe Cederna con i Canti VI-VIII, "Odisseo nell'isola dei Feaci". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne