Un video ricorda Vincenzo Consolo e sue battaglie antimafia

Omaggio del Centro Pio La Torre allo scrittore siciliano

(ANSA) - PALERMO, 16 GEN - "Sentivo il bisogno di essere testimone della tremenda realtà siciliana" perchè "Fare lo scrittore vuol dire indagare e testimoniare la realtà, cioè fare lo scrittore sociale". Così Vincenzo Consolo, scomparso il 21 gennaio del 2012, viene ricordato nel video "Vincenzo Consolo e i Nebrodi" realizzato dal centro studi Pio La Torre e on line a questo link: https://www.youtube.com/embed/Qppbho85ZZw L'autore di "Poeti contro la mafia", scritto nel 1994, ricorda anche Carmelo Battaglia, il sindacalista di Tusa ammazzato su una trazzera a colpi di lupara in una mattina di marzo del 1966 per essersi opposto ai mafiosi della zona. Nel video, arricchito dalle fotografie di Giuseppe Leone, l'attrice Consuelo Lupo legge alcuni brani tratti da interviste rilasciate dallo scrittore siciliano e da alcune sue opere come "Retablo", "Le pietre di Pantalica", "Nottetempo, casa per casa" "L'olivo e l'olivastro".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne