Ricerca Anti-Aging,premio a Roberto Pili

Riconoscimento per studi su longevità e promozione benessere

Arriva una prestigiosa onorificenza dall'Accademia Nazionale delle Scienze della Repubblica Bielorussa per il ricercatore dell'"Anti-Aging" Roberto Pili. Il presidente della Comunità Mondiale della Longevità è stato premiato per il contributo scientifico dato alla collaborazione fra Repubblica Belarus e Italia nel campo degli studi sulla Longevità e promozione della salute e benessere. Il riconoscimento gli è stato consegnato a Minsk dalla scienziata Elena Makeyeva responsabile dell'Institute of Genetics & Cytology, dell'Accademia delle Scienze, in occasione del simposio "Longevità, nutrigenomica e saperi tradizionali". Un incontro rivolto a studenti e docenti, frutto di una sinergia tra Accademia delle Scienze della Repubblica Belarus e Centro Italo-Bielorusso di Cooperazione e Istruzione Sardegna. Pili da anni è impegnato con i suoi studi nel campo della medicina anti-aging in chiave "Bio Psico Sociale".

Studi e ricerche incentrate su senescenza, biomarkers dell'invecchiamento, il ruolo centrale del microbiota, invecchiamento cerebrale, attività motoria fino al tema della nutrizione. "Pili è stato premiato non solo per il lavoro di costante ricerca ma per l'impegno nel diffondere le conoscenze acquisite anche in Bielorussia in un' ottica di scambio e confronto ", ha sottolineato il console onorario Bielorusso Giuseppe Carboni. Ampia risonanza hanno infatti avuto in Bielorussia programmi e regole di vita adatte ad una buona gestione del proprio invecchiamento, alla denuncia dei vari fattori di rischio, ai programmi per controllare la giusta alimentazione, alla promozione dell'attività fisica e agli insegnamenti per proteggersi dall'inquinamento ambientale che Roberto Pili e il suo gruppo di ricerca divulgano a livello internazionale.

"Questo riconoscimento mi è particolarmente gradito - dichiara Roberto Pili - e sarà motivo di ulteriore impegno a proseguire le nostre ricerche sugli aspetti che rendono alcune regioni della Bielorussia capaci di promuovere alti livelli di longevità. Stili di vita e alimentazione che per tanti aspetti si avvicinano a quelli mediterranei. Già nei prossimi mesi organizzeremo a Minsk una summerschool che metterà a confronto la alimentazione mediterranea e quella tradizionale Bielorussa e sarà evidente come zuppe vegetali come Borsch e Kasha o i pel'meni tortellini ripieni di verdure riescano davvero a nutrire in salute tanto da far arrivare a superare i cento anni a più di 480 bielorussi"
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere