Aras: da lunedì sciopero ad oltranza

Sindacati, nessuna risposta dopo incontro con Caria il 7 agosto

(ANSA) - CAGLIARI, 24 AGO - Il lavoratori dell' Ara Sardegna sono di nuovo sul piede di guerra: da lunedì 27 agosto - annuncia la segreteria regionale di Confederdia - sarà sciopero ad oltranza.
    La protesta - spiega una nota - avrà luogo "fino a quando non si avranno da parte della Giunta regionale risposte puntuali, chiare e oggettive che possano convincere i lavoratori riguardo alla soluzione delle gravi problematiche in atto".
    "Il 7 agosto scorso, in occasione dell'incontro con l'assessore Pierluigi Caria- ricorda il sindacato - si concordò sull'urgenza di nominare un commissario ad acta, figura indispensabile per risolvere la difficile vertenza Aras. Ma ad oggi non si hanno notizie su questa nomina, non sono state pagate le ultime quattro mensilità e i relativi rimborsi chilometrici e l'Aras risulta inoltre morosa nei confronti di diversi creditori".
    Tutte ragioni che, appunto, hanno spinto i lavoratori a proclamare uno sciopero ad oltranza a partire da lunedì prossimo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere