Apprendistato, boom di assunzioni (+56%)

Confartigianato, dati positivi in piccole e medie imprese

(ANSA) - CAGLIARI, 3 OTT - Apprendistato alla riscossa in Sardegna: nei primi cinque mesi del 2017 gli assunti sotto i 30 anni con questo contratto sono stati 923, il 56,2% in più rispetto allo stesso periodo del 2016, percentuale che pone l'Isola al primo posto in Italia per incremento. Il risultato emerge dal rapporto sul "Lavoro e precariato" realizzato dall'Osservatorio per le Micro e Piccole Imprese di Confartigianato Imprese Sardegna su fonte INPS, dal quale si capisce anche come l'apprendistato regionale sia stato caratterizzato da 529 assunzioni nel 2015 e 591 nel 2016, con una crescita dell'11,7%.
    A livello nazionale, in dieci regioni le nuove assunzioni con contratto di apprendistato aumentano di almeno il 30% nei primi cinque mesi del 2017 rispetto a un anno prima: dopo la Sardegna (+56,2%), troviamo la Puglia (+54,5%), il Friuli-Venezia Giulia (+48,3%), le Marche (+37,2%), la Basilicata (+35,2%), la Campania (+33,7%), il Lazio (+33,0%), la Calabria (+32,8%), la Lombardia (+31,4%) e l'Emilia Romagna (+31,3%).
    "Questo contratto è un canale privilegiato di accesso dei giovani al mercato del lavoro - spiega il presidente di Confartigianato Imprese Sardegna, Antonio Matzutzi - rivolto ai lavoratori tra i 15 e i 29 anni, che si concretizza con l'apprendimento pratico e tecnico professionale. E' necessario - continua Matzutzi - ripartire dall'apprendistato per offrire risposte efficaci alle imprese e per preparare, concretamente, i giovani". Ma per il Presidente degli Artigiani questo, da solo non basta: "E' utile ricordare che in Italia l'elevata pressione fiscale contribuisce a un'alta tassazione del lavoro: il cuneo fiscale sul costo del lavoro dipendente è pari al 47,8%, di 11,8 punti superiore alla media dei paesi avanzati (36,0%).
    E necessario un impegno comune di tutte le forze politiche per ridurlo".
    Ma i numeri sull'occupazione giovanile in Sardegna dicono anche come nel 2016 si siano contati 105 mila occupati tra i 24 e i 35 anni, 91 mila in meno rispetto al 2006, anno in cui se ne contavano 196 mila, e 9 mila in meno rispetto all'anno precedente (2015), anno in cui se ne contavano 114 mila.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere