Lavoro: Mura, risorse mobilità in deroga

Assessora tranquillizza beneficiari, nessun allarme su pagamenti

"Non c'è nessun allarme sui pagamenti della Mobilità in deroga 2014: dalle interlocuzioni informali avute anche in queste ore con il Governo abbiamo ricevuto l'assicurazione che le somme saranno messe nella disponibilità della Regione entro il termine massimo di due settimane". L'assessora del Lavoro Virginia Mura tranquillizza i beneficiari che ancora devono ricevere le spettanze, che in queste ore stanno manifestando una comprensibile inquietudine, data la momentanea interruzione delle erogazioni da parte dell'Inps.
    "I pagamenti della Mobilità in deroga 2014 - ricorda Mura - sono finanziati con 45 milioni di euro provenienti dal Patto per la Sardegna, firmato dalla Regione e dal Governo lo scorso 29 luglio. Finora dal Governo sono stati trasferiti i primi 20 milioni di euro, con cui l'Inps ha effettuato la prima tranche di pagamenti".
    "I restanti 25 milioni di euro sono attesi in tempi brevissimi - prosegue la titolare del Lavoro - Appena il trasferimento sarà perfezionato, svolti i passaggi tecnici imposti dalle normative e non comprimibili da parte della Regione, l'assessorato darà tempestiva comunicazione pubblica e le risorse saranno immediatamente girate all'Inps per terminare i pagamenti delle indennità ai restanti aventi diritto.
    Vigileremo e faremo tutto quanto in nostro potere per evitare che i beneficiari debbano subire ulteriori inaccettabili ritardi su spettanze che attendono ormai da più di due anni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere