Migranti: primi arrivi in Cpr Sardegna

Macomer, giudice pace al lavoro su convalida misure restrittive

(ANSA) - NUORO, 23 GEN - I migranti irregolari stanno arrivando alla spicciolata dalle varie Questure dell'Isola nel Cpr di Macomer, il primo centro per il rimpatrio in Sardegna operativo dal 20 gennaio scorso, realizzato nell'ex carcere cittadino. Qualcuno è già all'interno della struttura, dopo aver completato l'iter burocratico per la restrizione nel centro con la convalida del giudice di pace di Macomer. Tutte le operazioni, che continueranno anche nei prossimi giorni, avvengono in raccordo con la Questura di Nuoro e la supervisione della Prefettura.
    Nel Cpr sardo potranno arrivare anche i migranti provenienti dalla Penisola. Attualmente può contenere 50 ospiti ma a regime, quando sarà completata l'ultima ala, saranno in tutto cento.
    L'apertura del centro ha provocato un terremoto in Consiglio comunale: due consiglieri dell'opposizione si sono dimessi in polemica con sindaco e Giunta per aver saputo solo dalla stampa dell'imminente inaugurazione e contestando le motivazioni ("darà linfa nuova all'economia della città") che hanno portato il Comune a dire sì alla struttura. Per la minoranza, infatti, "il Cpr e i suoi posti di lavoro non saranno la soluzione alla depressione economica del territorio".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie