Uccise la ex, attesa per la sentenza

Gup deciderà dopo arringhe difesa. Pm avevano chiesto ergastolo

E' attesa nel pomeriggio la sentenza nel processo con rito abbreviato che vede imputato Ettore Sini, l'agente penitenziario di 49 anni di Ozieri (Sassari), accusato di aver ucciso a colpi di pistola la sua ex, Romina Meloni, e ferito gravemente il nuovo compagno di lei, Gabriele Fois, entrambi 49enni, nel loro appartamento a Nuoro.

Il Gup Claudio Cozzella, dopo le arringhe dei difensori Lorenzo Soro e Pasquale Ramazzotti, si è ritirato in camera di consiglio. Per Ramazzotti, che ha parlato subito dopo Soro, a scatenare la furia omicida della guardia carceraria, sarebbe stata l'ultima telefonata di Sini alla ex compagna, quando la donna era a pranzo a Nuoro dai genitori del nuovo compagno. Il legale ha ricostruito quei momenti drammatici e ha spiegato perché non vi sarebbe stata stata premeditaione: "Nei giorni precedenti al delitto, Romina aveva fatto capire a Sini, follemente innamorato di lei, che c'erano margini di speranza per tornare insieme - ha ricostruito il legale - prova ne siano i messaggi della donna in cui chiamava Sini 'tesoro' e in cui gli chiedeva di portarle le sigarette nella casa dove viveva con Gabriele a Nuoro, nei momenti in cui non c'era lui.

Ma nell'ultima telefonata Romina cambia di colpo e ha parole di una durezza inaudita per Sini. Quest'ultimo si accorge che viene registrato: è la sorella di Fois che attiva il registratore mentre erano a tavola - aggiunge ancora il legale - Romina dice a Sini che era finita, che ormai ama Gabriele, quasi a voler esibire con i nuovi parenti acquisiti che la sua precedente relazione era chiusa". Secondo il legale, in quel momento a Sini "crolla il mondo addosso, salta in macchina, vuole andare a chiarire con Romina e mette da parte i propositi di andare dallo zio a uccidere un asino. Entra nella casa di Romina e Gabriele e spara i cinque colpi. Sappiamo come è andata, voleva uccidersi ma non ha più colpi in canna".

Dopo l'arringa i Pm hanno ribadito il movente della gelosia, ma anche che Ettore Sini avrebbe messo in atto il piano omicida prima di arrivare a Nuoro.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie