Barumini si collega a parco dei tulipani

Dopo boom visitatori 2019 nuovo anno nel segno delle novità

 Un percorso che collega Barumini con i suoi tesori archeologici e culturali con il parco-giardino dei tulipani di Turri. E' una delle novità annunciate per il 2020 dalla Fondazione Barumini che gestisce Su Nuraxi, sito Unesco, il Polo museale Casa Zapata e il Centro culturale Giovanni Lilliu. I tre siti hanno registrato nel 2019 numeri da record: oltre 160mila presenze, 10mila in più rispetto allo scorso anno.

Italiani e soprattutto stranieri hanno scelto come meta soprattutto Su Nuraxi, ancora oggi tra i più noti e grandi complessi nuragici, primo famoso scavo scientifico ad opera di Giovanni Lilliu, che prende il nome dalla collina baruminese, meta delle escursioni, fin dall'infanzia, dell'archeologo: quasi 100mila qui le presenze, record assoluto dall'apertura del sito al pubblico.

Numeri da primato anche per il Polo museale Casa Zapata con oltre 42mila visitatori, e per il Centro Giovanni Lilliu, 21mila. Un lavoro di promozione che ha dato i suoi frutti e che quest'anno impegnerà la Fondazione Barumini, presieduta dal sindaco Emanuele Lilliu, il 15 e 16 febbraio ad Amburgo, dove sarà allestita la mostra multimediale Nuhar 3D.

L'esposizione potrà essere goduta dalle scuole e dai visitatori in primavera anche al Centro Lilliu. La Fondazione farà tappa anche a Berlino con un evento che coinvolgerà i circoli sardi, Università di Berlino e Camere commercio, e a Firenze per "TurismA". La promozione riguarda anche il miglioramento del servizio di guida italiano-inglese e italiano-francese con appropriati programmi formativi del personale addetto. "Anche quest'anno - sottolinea il presidente della Fondazione - il grande impegno profuso da tutti ha permesso di continuare a crescere nel percorso di gestione dei beni culturali del nostro territorio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere