Tuffo in mare per salvare cane, soccorso

Golfo Aranci, l'uomo era in attesa di imbarcarsi sulla nave

Un uomo di 71 anni ha rischiato di annegare nelle acque del porto di Golfo Aranci, dove si era tuffato per salvare il proprio cane, finito in mare mentre inseguiva un gabbiano. Entrambi sono stati salvati dagli uomini della Guardia costiera, dalla Security portuale, dal gruppo ormeggiatori di Golfo Aranci e dai marittimi della nave Corsica Victoria, che li hanno soccorsi, riscaldati e rifocillati. L'uomo, un sardo residente in Germania, ha spiegato ai soccorritori che si trovava sul molo e aspettava di imbarcarsi con la propria auto sulla nave, quando il cane, un meticcio di 12 anni e 25 chili di peso, è riuscito a liberarsi dal guinzaglio per inseguire un gabbiano.

L'animale è finito in mare e il proprietario non ha esitato un attimo: si è tuffato per tirarlo fuori dall'acqua, e dopo averlo preso in braccio si è aggrappato ai supporti del molo mentre la moglie chiedeva aiuto. Aiutato a uscire dall'acqua, ha rifiutato l'assistenza medica, ma è stato comunque assistito, avvolto in una coperta e riscaldato, così come il suo cane. Il personale della Guardia costiera e della nave l'hanno accompagnato a bordo, sino alla propria cabina. Dopo essersi ripreso dallo spavento, è stato ascoltato dall'ufficio circondariale marittimo, cui ha chiarito la dinamica di quanto accaduto.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere