In agriturismo 16 lavoratori in nero

Titolare li mette in regola e scongiura sospensione attività

Aveva organizzato un pranzo a menù fisso in un giorno di festa e a servire ai tavoli c'erano solo lavoratori in nero. Lo hanno scoperto i militari della Guardia di finanza della seconda Compagnia di Cagliari svolgendo un controllo all'interno di un agriturismo di Assemini. Su venti dipendenti, 16 sono risultati senza contratto. Il titolare dovrà adesso pagare multe che potrebbero raggiungere i 54mila euro.

Il blitz delle Fiamme gialle è scattato alcuni gironi fa, dopo la promozione sui social del pranzo a menù fisso, con l'obiettivo di attirare il maggior numero possibile di clienti. Poco prima che venissero servite le pietanze, è scattata l'ispezione. I Finanzieri hanno scoperto che i lavoratori venivano pagati in contanti, una modalità vietata dal 2018 per la quale è scattata una sanzione ad hoc. Il gestore dell'agriturismo ha già regolarizzato i dipendenti, scongiurando la sospensione temporanea dell'attività.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA