Dà fuoco all'Opera Beach, arrestato

Marocchino 29enne aveva già creato problemi a personale locale

(ANSA) - CAGLIARI, 22 LUG - È accusato di aver incendiato parte del locale Opera Beach Arena, nel lungomare Poetto a poche ore dall'esibizione del cestista dj americano Shaquille O'Neal.
    La Polizia ha arrestato Adil Charoufi, 29 anni, cittadino marocchino residente ormai da anni in Italia.
    I sospetti del personale della Squadra Mobile e del Commissariato di Quartu si sono subito indirizzati su di lui.
    Soprattutto per le segnalazioni ricevute nel corso delle serate notturne nel lungomare. Da una preliminare ricostruzione dei fatti emergeva che un uomo era stato visto entrare all'interno dei locali dell'Arena Beach: pochi istanti dopo la sua fuga era stata udita un'esplosione cui aveva fatto seguito un incendio domato a stento grazie all'intervento degli addetti alle pulizie del locale e dai Vigili del fuoco.
    Charoufi, negli ultimi tempi, aveva creato non pochi problemi, rendendosi protagonista di liti e di accese discussioni col personale della sicurezza che lo aveva per questo allontanato.
    Sabato notte, così come in altre occasioni aveva cercato in tutti i modi di entrare nei locali dell'Arena ed era stato faticosamente respinto dagli addetti alla sicurezza. Poi il botto e l'incendio. Contro il cittadino nordafricano ci sarebbero diverse testimonianze che registrano la sua presenza nella zona al momento del rogo. Charoufi è stato arrestato nella sua abitazione a Selargius e trasferito nel carcere di Uta. Si esclude in ogni caso che alla base dell'episodio ci sia alla base alcuna forma di racket tipica delle organizzazioni criminali. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere