Aias, pronte nuove forme di protesta

Lavoratori in presidio permanente davanti Consiglio regionale

Quarto giorno di presidio e terza notte in tenda per i lavoratori Aias davanti al Consiglio regionale per chiedere il pagamento delle 10 mensilità arretrate dopo che l'associazione ha firmato con l'Ats la proroga della conve4nzione sino al 31 dicembre del 2020. In attesa dei riscontri che potranno arrivare dal lavoro della commissione d'inchiesta sull'Aias, presieduta da Gianfranco Ganau (Pd), i manifestanti sono pronti ad alzare il livello della protesta.

"Occorre attivare un sistema che permetta la rimessa diretta delle risorse dalla Regione ai lavoratori, perché vengano pagate le spettanze - dicono i sindacati - dopo di che si possono fare tutti i tavoli tecnici che si vogliono. Ma prima gli stipendi, visto che i lavoratori stanno garantendo un servizio pubblico con risorse pubbliche".

Nel frattempo è atteso per oggi un incontro con il presidente del Consiglio, Michele Pais, mentre quello sollecitato con il governatore Christian Solinas si terrà probabilmente martedì 23, a margine dei lavori dell'Aula, o giovedì 25.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere