Teatro: prosa Cedac torna a Oristano

Garau ancora chiuso, rassegna ospitata in auditorium del Mossa

Dopo tre anni di assenza torna a Oristano il teatro di prosa della Cedac con una rassegna di cinque spettacoli che partirà il 23 giugno e si concluderà il 21 luglio. In attesa della riapertura del Teatro Garau, annunciata dal sindaco Andrea Lutzu per la primavera del 2020, la manifestazione sarà ospitata dall'Auditorium dell'Istituto Tecnico Mossa, che grazie ai 34 mila euro messi a disposizione dal Comune per i lavori prescritti dal comando dei Vigili del fuoco, ha potuto ottenere il certificato di agibilità anche per gli spettacoli a pagamento.

L'Auditorium dispone di un palcoscenico di 110 metri quadri e può accogliere fino a 308 spettatori. Gli spettacoli saranno tutti di domenica. Primo appuntamento il 23 giugno con Rossella Faa e Luigi Tontonarelli, poi il 30 Donne dell'Underground con Marta Proietti Orzella e Carla Orrù. Il 7 luglio il cabaret letterario di Scrittori da palco su un progetto di Flavio Soriga, il 14 La Ninfa Calipso con Amanda Sandrelli e il 21 Sul cammello e all'ombra del bastone con Piergiorgio Odifreddi.

Nel frattempo l'1 giugno partono i lavori di messa in sicurezza del Teatro Garau, chiuso ormai da quattro anni dopo la scoperta che non aveva il certificato di agibilità antincendio. L'impresa che si è aggiudicata l'appalto avrà 210 giorni di tempo per completare l'opera.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere