Riflettori accesi su museo Casa Zapata

A Barumini le suggestioni de “La Notte dei Musei”

Grande serata il 18 maggio a Barumini, con "La Notte dei Musei". Sono in programmi concerti e visite guidate al Polo Museale Casa Zapata, la splendida residenza fatta erigere dalla nobile famiglia aragonese, a partire dalla fine del XVI secolo. Un sistema di passerelle sospese e di pavimenti in vetro rende visibile dall'alto il complesso nuragico scoperto durante i lavori di realizzazione del Polo Museale, sotto la struttura del Palazzo, che il Comune aveva acquistato a fine anni '80.

Alle 19.30 è in programma il concerto del Coro 'Vocincanto' di Quartu Sant'Elena diretto dal maestro Boris Smocovich, soprano Alice Serra, al piano Manuele Pinna. Saranno proposti celebri brani e arie d'opera di Mozart, Rossini, Verdi, Bellini e Puccini. Musica ma anche visite guidate tra le tre sezioni del museo - archeologica, storica, etnografica - raffinate illuminazioni e degustazioni dei prodotti tipici, tra cui il torrone caldo servito in cialde d'ostia. Organizzano il Comune guidato da Emanuele Lilliu e Fondazione Barumini. La quota di partecipazione alla serata è di 20 euro e sarà interamente devoluta al restauro del portale del Palazzo Zapata. La raccolta fondi permetterà di ridare il giusto splendore all'ingresso di uno dei simboli più noti di Barumini, raro esempio in Sardegna di architettura spagnola dai tratti classicheggianti.

"Occasione importante per aprire a cittadini e turisti, ancora una volta, le bellezze storiche e culturali del nostro territorio - commenta Emanuele Lilliu - lo spirito dell'iniziativa, inoltre, si sposa in pieno con la filosofia che porta avanti con successo la Fondazione, valorizzare il grande patrimonio culturale di Barumini e della Marmilla, in un sistema di valori in rete come traino per lo sviluppo sociale e economico dell'intero territorio".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere