Fromentu, l'arte del fare il pane

Una giornata a Pompu tra assaggi, laboratori e visite guidate

Una giornata dedicata al pane e al recupero degli antichi grani autoctoni. Il 4 maggio a Pompu, paese dell'oristanese tra le colline dell'alta Marmilla, si svolge "Fromentu - Sagra del pane e del grano" con assaggi dei prodotti da forno, laboratori con le mani in pasta e visite alla Casa del Pane, museo multimediale dove è possibile anche pernottare. Organizzata da Pro Loco e Comune di Pompu, la manifestazione permette di assistere di prima mano alle fasi della panificazione attraverso la sapienza di Efisianna, Gisella, Celestina e Armida. Sono alcune donne che a Pompu sin da piccole hanno appreso i segreti di quest'arte.

In primo piano l'antica macinazione a pietra per realizzare le farine che saranno fermentate con il lievito madre e lavorate per fare pani cotti ad arte nel tradizionale forno a legna. Ci sarà anche l'asinello che macina il grano per la farina. L'eccellenza di questo alimento identitario è dovuta al recupero dei grani autoctoni anticamente coltivati in Sardegna da cui si ottengono farine dalle diverse proprietà. Un tema che sarà affrontato durante il convegno fissato per le 11, "Alla riscoperta dei grani antichi nella panificazione".

Tutto il paese è coinvolto in questa festa, che diventa un rito collettivo. Durante la sagra si potrà assistere alle fasi della lavorazione, dalla spiga al pane. Spiccano nel programma, lo show cooking di Roberto Meloni, campione mondiale di pizza su pala e i suoi allievi, l'esibizione itinerante del Coro di Atzara e un percorso sensoriale interattivo "Bread Experience". Nel pomeriggio la premiazione degli atleti che hanno partecipato all'endurance in mountain bike Myland promosso dal Consorzio Due Giare.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere