Casa: stabili prezzi vendita nell'Isola

Cagliari e Oristano le città più care, da 1.200 a 2.100 euro/mq

Mattone stabile in Sardegna. Non ci sono scosse, nè segnali di ripresa del mercato immobiliare nell'Isola. Prezzi di vendita praticamente fermi, ancora in calo invece gli affitti con una perdita del 2,5 per cento. Sono alcuni dei dati dell'Osservatorio di immobiliare.it relativi al primo trimestre del 2019. Per comprare casa nell'isola la richiesta media è di 1.932 euro al metro quadro, mentre per gli affitti il prezzo scende a 7,92 euro/mq. Se in generale nell'oscillazione dei costi si registra un piccolo guadagno dello 0,2%, nelle città l'andamento è negativo con l'unica eccezione di Cagliari. Nel capoluogo infatti i prezzi risultato cresciuti del 2,2%, raggiungendo così la media record della regione di 2.125 euro/mq.

A Oristano l'oscillazione, seppur di segno negativo, è minima e pari allo 0,4% su base trimestrale. Ed è proprio Oristano la seconda città più cara, con una media di 1.386 euro/mq. A seguire si trova Nuoro con 1.234 euro/mq, cifra che è scesa del 2% da dicembre 2018 a marzo 2019. La città più economica è Sassari, con un prezzo medio richiesto di 1.213 euro/mq, calato quasi del 4% in soli tre mesi.

Opposto il quadro delle locazioni: se a livello regionale le cifre richieste sono scese del 2,5% in tre mesi, nelle città i costi risultano in aumento con l'unica eccezione di Nuoro. Qui i numeri, che sono i più bassi della regione, sono calati di oltre sei punti percentuali nel trimestre considerato. A Oristano e Sassari, invece, i valori risultano in aumento di oltre il 2%. Cagliari registra canoni stabili (+0,6% in tre mesi) e, come nel caso delle compravendite, stacca tutti: per affittare casa nel capoluogo di regione la richiesta media è di oltre 9 euro al metro quadro.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
    TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere