Due kg eroina nello stomaco, arrestati

Operazione della Guardia di Finanza, in carcere due nigeriani

Sono sbarcati dal traghetto con due chili di eroina nascosta nell'intestino. Una coppia di nigeriani residenti da anni in Italia è stata arrestata dalla Guardia di finanza del Gruppo di Olbia al porto Isola Bianca, subito dopo essere arrivati in Sardegna con il traghetto proveniente da Civitavecchia.
    La coppia - un uomo di 31 anni e una donna di 36 - è stata individuata dai cani antidroga della squadra cinofili, Daff, Ober e Semia, mentre cercava di confondersi in mezzo agli altri passeggeri sbarcati dalla nave.
    I due hanno giustificato il loro arrivo nell'isola adducendo motivi religiosi ma, accompagnati in ospedale per accertamenti, sono stati trovati in possesso lei di 31 ovuli e lui di 50, precedentemente ingeriti. Gli ovuli, di polvere chiara e pesanti più del doppio rispetto a quelli sequestrati in analoghe circostanze, sono risultati poi contenere eroina di altissima qualità, per un peso complessivo di quasi 2 chili.
    La sostanza, una volta tagliata e immessa sul mercato sassarese a cui era destinata, avrebbe potuto produrre circa 8mila dosi e fruttare un guadagno fino a 500mila euro. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, la donna è stata rinchiusa nel carcere di Bancali, a Sassari, mentre l'uomo è stato accompagnato nel carcere di Nuchis, a Tempio Pausania.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere