Aras,sciopero oltranza per ritardi bandi

Presidio a Cagliari davanti a Laore, "ci spieghino le criticità"

Al via da questa mattina lo sciopero ad oltranza degli oltre 200 lavoratori dell'associazione regionale allevatori (Aras) in liquidazione, che attendono di passare all'interno di Laore attraverso un bando che però stenta a decollare.

A pochi giorni dal presidio davanti all'assessorato regionale del Bilancio gli operatori, in buona parte veterinari e agronomi, ritornano in piazza, davanti alla sede di Laore in via Caprera a Cagliari, per sollecitare l'ultimo passaggio per la definizione di un percorso per il quale c'era stato già un sostanziale via libera dal Governo e sono già state stanziate le risorse per l'assunzione del personale. All'appello, però, mancherebbero altri soldi che servirebbero per l'acquisto dei veicoli per poter svolgere il lavoro nelle campagne.

Una delegazione dei dipendenti ha chiesto di essere ricevuta dalla direttrice generale Maria Ibba, alla quale verrà chiesto di spiegare quali siano le criticità che impediscono la pubblicazione dei bandi di concorso previsti dalla legge.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere