Latte: monta protesta nord Sardegna

Corteo su statale 131. Torna percorribile la 131 dcn

I pastori del centro e nord Sardegna radunati a Thiesi, sede di uno dei principali caseifici, l'industria dei fratelli Pinna, per una grande manifestazione in attesa dell'esito del vertice al Viminale con con il vicepremier Matteo Salvini. Gran parte degli allevatori è partita da Sedilo, sempre nel Sassarese, per raggiungere Thiesi, attraverso la statale 131, e ricongiungersi con gli altri cortei che si sono mossi da diverse zone del territorio.

Nel frattempo, è tornata percorribile la statale 131 dcn, tra Nuoro e Siniscola, bloccata per 16 ore all'altezza del bivio per la zona industriale di Sologo (Lula), dalle proteste degli allevatori per il crollo del prezzo del latte. Un presidio ad oltranza fino alle 2 mattino, per aspettare i risultati del tavolo di filiera convocato in Regione, che però non ha dato gli esito sperati. Oggi si registrano nuove iniziative in diversi paesi della Sardegna con due piccoli blocchi parziali della statale 125 "Orientale Sarda" al km 93, all'altezza di Cardedu, in Ogliastra, e della statale 129 "Trasversale Sarda" tra Nuoro e Macomer al km 50. Attivi anche oggi i presidi all'ingresso dei principali caseifici sardi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere