Sequestrati 2mln di prodotti irregolari

Ritrovamento in un capannone da 600 mq alle porte di Assemini

Vale oltre tre milioni di euro la merce sequestrata dalla Guardia di finanza di Cagliari all'interno di un capannone in località Tronci Is Follas ad Assemini. La titolare, una cittadina cinese di 52 anni, è stata denunciata per frode in commercio. Il blitz è scattato alcuni giorni fa. I militari delle Fiamme gialle, sulla scia dei numerosi sequestri effettuati nei mesi scorsi di prodotti privi di marchio Ce, contraffatti o irregolari, hanno intensificato le indagini per scoprire il magazzino.

L'attenzione si è concentrata sul capannone di Assemini, una struttura di 600 metri quadri, che riforniva un negozio di Cagliari. Dopo una serie di appostamenti, è scattato il blitz. All'interno sono stati trovati quasi 1,5 milioni di prodotti privi di indicazione di conformità alle norme comunitarie. Una parte di questi riportava un marchio Ce contraffatto. Nel negozio a Cagliari, invece, sono stati sequestrati altri 813 mila prodotti irregolari. Complessivamente sono finiti sotto chiave quasi 2,3 milioni di "pezzi".

Indagini sono in corso sul proprietario del capannone, che lo aveva affittato alla cinese in nero. Controlli anche sull'attività commerciale di Cagliari sul fronte della sicurezza nei posti di lavoro. Soddisfatto dell'operato delle Fiamme gialle, Emanuele Garzia, di Confcommercio e Camera di Commercio. "C'è una stretta collaborazione tra noi e la Guardia di finanza - spiega - siamo riuscitia bloccare l'assalto dei venditori ambulanti ai croceristi. Crediamo che questa collaborazione sia importante, come è importante diffondere la cultura della legalità spiegando ai cittadini cosa succede e quanto sono pericolosi i prodotti contraffatti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere