Pili, 785mln a Comuni in arrivo da Roma

Leader Unidos, Ragioneria, risorse per investi

"Una valanga di quasi 785 milioni di euro per i comuni sardi. Il più imponente stanziamento di denaro per investimenti dell'ultimo quinquennio. Per la prima volta, dopo quasi 20 anni di blocco, i Comuni sardi potranno spendere, solo per investimenti, i loro avanzi di amministrazione. La ragioneria generale dello Stato con un blitz inatteso e insperato ha ribaltato le indicazioni degli ultimi due decenni". Lo annuncia il leader di Unidos, Mauro Pili riferendosi ad una circolare "ancora in viaggio da Roma verso tutti i comuni dell'isola".

"Si tratta senza ombra di dubbio, viste le promesse farsa della Regione, del più imponente e concreto piano d'investimenti di quest'ultimo quinquennio. Stiamo parlando - aggiunge Pili - di un malloppo messo in campo, nel silenzio di tutti, direttamente dal Ragioniere generale dello Stato che nei giorni scorsi ha emanato una circolare: la n. 25 del 3 ottobre 2018". Secondo l'ex deputato, "le città metropolitane, le province e i comuni, nell'anno 2018, possono utilizzare il risultato di amministrazione per investimenti. Si tratta di una rivoluzione, visto che tale possibilità era vietata sin dall'era del patto di stabilità".

Pili sostiene che ora la palla passa ai sindaci che hanno davanti una "vera sfida: impegnare queste risorse senza perdere un giorno di tempo, bandire le gare entro l'anno in corso. Per evitare ogni possibile sorpresa o disimpegno economico finanziario. E' una sfida di concretezza e di efficienza. Unico vincolo è rappresentato dalla finalità - ribadisce - l'avanzo di amministrazione deve essere utilizzato 'solo' per finanziare investimenti (sia diretti che indiretti, quindi anche trasferimenti finalizzati a far realizzare investimenti ad altri enti pubblici o privati).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere